Viaggiare sicuri con la stomia

Per chi viaggia è opportuno organizzarsi in anticipo portando con se materiale di ricambio, anche se solo per alcune ore o se applica il metodo dell’irrigazione, in quanto il copristoma non basta per raccogliere evacuazioni improvvise.

La valigia dovrà contenere materiale per il cambio del dispositivo e per l’igiene dello stoma. Può essere utile portare sacche aperte per eventuali casi di diarrea.

Se si viaggia in aereo è opportuno portare con sé una dichiarazione scritta dall’infermiere esperto in stomaterapia che attesti la necessità di portare con sé i dispositivi per stomia qualora fossero richieste dal personale di bordo informazioni sui prodotti.

Nei paesi caldi può essere necessario cambiare la sacca o la placca protettiva più spesso. Prima di fare un viaggio nei paesi esteri è utile informarsi bene sulle condizioni locali, sulla presenza di eventuali associazioni sul territorio e in merito alla copertura assicurativa all’estero.

Il cambio di regime alimentare all’estero può provocare diarrea o costipazione. L’ideale è farsi prescrivere dei farmaci contro questi disturbi. Più materiale porta meglio è. Non beva acqua dal rubinetto e lavi accuratamente e sbucci frutta e verdura prima di consumarla.

Il metodo dell’irrigazione può essere applicato in qualsiasi stanza d’albergo. È utile prenotare una camera con servizi igienici e bagno o doccia.