Cos’è la irrigazione?

E’ una pratica che viene svolta dal colostomizzato. È molto utile se hai una stomia da cui fuoriescono feci ben formate. Consente di liberare l’intestino a cadenze regolari. Questo significa che, con la pratica costante, si riuscirà ad evacuare le feci ad intervalli regolari e non si verificheranno episodi di evacuazione tra un’irrigazione e l’altra. Per ottenere il miglior controllo possibile sull’attività del tuo intestino, e il massimo beneficio dall’irrigazione, devi ripetere questa pratica in maniera regolare, cioè sempre alla stessa ora e con la stessa distanza di tempo fra una irrigazione e l’altra.

Qual’è il materiale occorrente?

  • una sacca graduata per contenere l’acqua. La sacca è dotata di un termometro per verificare la temperatura dell’acqua;
  • una sacca graduata per contenere l’acqua. La sacca è dotata di un termometro per verificare la temperatura dell’acqua;
  • acqua potabile (2 litri circa) a temperatura corporea;
  • un tubo munito di regolatore di flusso (un morsetto) che termina con un cono;
  • alcune sacche di scarico;
  • una placca di supporto;
  • una cintura per tenere ben salda la sacca di scarico;
  • un guanto;
  • del lubrificante;
  • tutto l’occorrente per eseguire l’igiene finale.