Stomia, questa sconosciuta. Due video per riflettere.

Perché parlare di stomia? Perchè insistere a far conoscere ad un ampio pubblico cosa è e come vivono le persone portatrici di stomia. Le risposte potrebbero essere molteplici, sicuramente è una delle priorità che la FAIS onlus ha messo nel suo programma di medio-lungo periodo, ma lo rivelano i continui rilievi che, su varia scala, vengono effettuati per individuare un bisogno. In un recente studio condotto dalla FAIS mediante contatto telefonico e questionario on line emerge che circa l’86% degli intervisti sa poco o nulla della stomia e degli stomizzati. Non è un dato che deve far sorprendere: per anni parlarne è stato un vero tabù sia nel privato che istituzionalmente. I rari sforzi fatti per “comunicare” la stomia non hanno mai superato un ambito ristretto di destinatari, ma soprattutto sono stati utilizzati strumenti di comunicazione poco efficaci. Per onestà intellettuale è bene sottolineare che queste iniziative sono nate in un momento storico in cui il web e i social erano poco utilizzati, ma si è comunque arrivati tardi. Ma, come si usa dire in questi casi “meglio tardi che mai”. In questo contesto la FAIS onlus sta giocando una partita importante producendo in maniera costante contenuti multimediali che, utilizzando strumenti di comunicazione diversificati, stanno attraendo l’attenzione di un pubblico più ampio che comincia a interessarsi ad un mondo prima sconosciuto. Storie di Ordinaria Stomia, UNSACCODARACCONTARE(che ha ottenuto il prestigioso patrocinio di Pubblicità Progresso) e INVIAGGIOCONMARIOsono i primi progetti che affrontano il tema con un linguaggio nuovo, semplice ed efficace, grazie anche a differenti tecniche di comunicazione. Siamo solo agli inizi, c’è tanto da fare, come per esempio lavorare per allargare il campo d’azione all’incontinenza, ma la strada ormai sembra tracciata. I video che presentiamo oggi sono un’ulteriore testimonianza di quanto ci sia ancora da fare, ma anche il risultato di un lavoro metodico e strutturato fondato su tre momenti fondamentali: l’analisi del contesto, la rilevazione dei bisogni e la risposta. Nasce così il progetto FAISPERILSOCIALE che, grazie anche all’omonimo portale web,intende dare il proprio contributo alla crescita e diffusione di una coscienza informata, fotografando la realtà dei fatti raccontandoli in maniera semplice, credibile e rispettosa della dignità di tutti.

Un ringraziamento particolare a Luciano Colella di VideoMetrò News Network http://www.vnn.it/